Archivi tag: social

“io che ho sognato sopra un treno che non è partito mai”…

Facebook mi ha appena proposto di aggiornare i dettagli della mia biografia. E mi ha appena proposto di scrivere una delle mie strofe preferite di una delle mie canzoni preferite: “Strada facendo” di Claudio Baglioni.
In pratica, nel “chi sono”, Facebook vorrebbe scrivere per me:

Io che ho sognato sopra un treno che non è partito mai e ho corso in mezzo a prati bianchi di luna per strappare un giorno alla mia ingenuità

A questo punto non so se esultare perché i social “conoscono” le mie canzoni preferite o rattristarmi perché i social conoscono i miei sogni e sanno che non partono mai! 😀

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in diario, ironia, tecnologia

estate social

Stiamo diventando un popolo esageratamente social.
Troppe le scene viste negli ultimi giorni che mi spingono a scrivere di getto questo post.

Ero in spiaggia e una mia vicina di ombrellone aggiornava la sua posizione attuale tramite Iphone.
Ero in acqua, letteralmente stavo nuotando e a due passi da me ho visto uno che teneva a stento il telefono fuori dall’acqua e in contemporanea mandava messaggi su Facebook.
Stavo per salire dalla spiaggia e mi sono imbatutta in un tipo pseudopalestrato-stracolmo-di-olio-di-cocco che, letteralmente con le pacche in acqua sulla più classica delle spiaggine, ascoltava musica dall’Ipod che – ahimè – si schizzava con le onde.
Una bambina che conosco (che per inciso non dovrebbe neanche sapere cosa sono i social network) ha appena comunicato on line che parte per le vacanze, con i genitori ovviamente.
E poi c’è sempre chi ti informa sulle proprie letture, sulla propria collocazione sulla spiaggia di Rimini o Riccione o su quanti litri di alcool ha bevuto nel corso di una settimana.
Sapete cosa mi manca? Uno che aggiorni il suo status quando va in bagno. Quello sì che lo premierei per l’originalità. 🙂

Morale della favola? Secondo me, a furia di essere tanto social ci perdiamo il meglio. Spegniamo cellulari e computer e godiamoci anche un solo secondo di vacanza. I racconti migliori sono stati fatti sempre con il senno di poi. Mai in diretta live! 😉

6 commenti

Archiviato in diario, domande, ironia, tecnologia, vacanze