Archivi tag: frase

Le perle di saggezza

Così.

Perchè è giusto

Perchè è una frase trovata per caso

Perché è vero

Perchè ogni tanto condividere foto e testi non fa male

Perchè fa tanto Tumblr

E allora beccatevi questa pausa filosofica

Lascia un commento

Archiviato in amore, citazioni, diario, emozioni, innamoramento, pensieri, riflessioni

La verità è che non gli piaci abbastanza

Dedicato a tutte le amiche impelagate in storie assurde (loro capiranno) e a quei pochi lettori/cuori infranti.
Tratto da una pellicola evergreen: “La verità è che non gli piaci abbastanza”.

O forse il lieto fine è questo: sapere che nonostante le telefonate non ricevute e il cuore infranto, nonostante tutte le figuracce e i segnali male interpretati, nonostante i pianti e gli imbarazzi, non hai mai e poi mai perso la speranza.

E, allora, mie care, queste energie e questa speranza riponiamole in altre storie, con chi ci merita, e in altri campi, per inseguire sogni e ambizioni.

Lascia un commento

Archiviato in amore, citazioni, emozioni, pensieri, riflessioni

mangia prega ama

Una piccola precisazione prima ancora di cominciare: il titolo del post è il titolo del libro che, come da originale, non prevede punti nè virgole (non è che sono diventata allergica improvvisamente alla punteggiatura 🙂 )

Il libro di una generazione di donne alla ricerca dell’autenticità” – ho letto mentre ero in fila in libreria pronta a pagare un libro comprato per regalo a una cara persona. Ah, non so se vi ho mai raccontato che l’unica cosa che credo possa essere un regalo giusto è un libro. Ok, forse non può esserci convinzione più sbagliata (qualcuno una volta mi ha detto che è come comprare un profumo per qualcuno che non conosci bene: difficile da “azzeccare” come regalo e poi, anche se risulta gradito, bisogna sempre attendere la reazione che fa sulla pelle di chi lo riceve…). Ma io, nonostante tutto, resto sempre della mia convinzione: difficilmente mi smuovo se non mi convinco direttamente.

E vabbè, torniamo a noi e al nostro libro.

Sono in fila, leggo questa frase interessante. Prendo il libro, è in offerta, c’è Julia Roberts in copertina e ricordo di aver sentito parlare parecchio di questa storia l’anno scorso: ne hanno tratto anche un film che non sono riuscita a vedere al cinema per una serie concatenata di problemi e impegni vari. Ricordo benissimo anche quando, qualche anno fa, Napoli rimase per un giorno paralizzata da traffico & co. per Julia Roberts che era finita da “Michele”, paradiso della pizza napoletana per eccellenza, per mangiare la pizza proprio per una scena del film “Mangia, prega, ama”. La fila alla cassa della libreria è ancora lunga. Ho il tempo di cominciare a leggere qualcosa. La trama sembra convincermi; la lunghezza del libro un po’ meno, ma oramai sono curiosa: lo compro.

Ci ho messo un bel po’ per finirlo a leggere: 373 pagine non si fanno leggere proprio velocemente ma la storia è quantomeno originale. La protagonista, una donna reduce da una difficile separazione, intraprende un viaggio alla ricerca di se stessa attraverso Italia, India e Bali.

Sono sincera: nella prima pagina leggo che la protagonista ha: amore, stabilità, buon lavoro a trent’anni. (Cavoli, ma lei ha quasi la mia età! 😦 ). Ma a un certo punto si trova a singhiozzare sul pavimento con una sola certezza: “Non voglio più questa vita perfetta“. Lo ammetto: ho rallentato la lettura proprio perché questa prima parte mi ha fatto innervosire; mi sembrava uno schiaffo per i giovani disoccupati, senza lavoro e con mille problemi…

Ma alla fine, quando ho ripreso la lettura, sono arrivata fino alla fine con lo scopo di capire dove vuole andare a finire. E posso dire che il libro è un viaggio alla riscoperta graduale di se stessi. Un po’ faticoso ma semplice semplice in fondo.

“Il posto dove la mente riposa è il cuore. La mente sente tutto il giorno frastuono di campane, rumore e discussioni, e invece vuole solo tranquillità. Il luogo dove la mente troverà pace è il silenzio del cuore. E’ là che hai bisogno di andare”

Lascia un commento

Archiviato in diario, ironia, libri, pensieri, riflessioni