Archivi categoria: Uncategorized

L’estate di John Wayne

Sarà il caso di ammettere che questa canzone sta diventando una droga. Non riesco più a smettere di ascoltarla.

 

L’estate di John Wayne – Raphael Gualazzi
(https://www.youtube.com/watch?v=2CZUY-bV0V0)
Torneranno i cinema all’aperto e i riti dell’estate
Le gonne molto corte
Tornerà Fellini e dopo un giorno
Farà un film soltanto per noi

Torneranno i figli delle stelle
Non scoppieranno guerre
Le facce un po’ annoiate su riviste patinate
Ed anche John Travolta per ballare con te

Quello che resta del sole, te lo porto a casa
Stasera ho voglia di cantare, di gridare e di abbaiare come un cane

Quello che resta da dire, lo diremo domattina
Stasera ho voglia di cantare, di gridare, di ballare in riva al mare

Torneranno i cinema all’aperto e i dischi dell’estate
Le celebri banane di Andy Warhol tornerà
Lupin e farà un colpo eccezionale per noi

Torneranno i figli delle stelle sui tuoi sedili in pelle
Le penne stilo in mano e le vacanze in treno
Forse anche Pertini per un poker con John Wayne

Quello che resta del sole te, te lo porto a casa
Stasera ho voglia di cantare, di gridare e poi ricominciare

Quello che resta da dire, lo diremo domattina
Stasera ho voglia di cantare, di gridare, di ballare in riva al mare

Quello che resta del sole, te lo porto a casa
Stasera ho voglia di cantare, di gridare, di abbaiare come un cane

Quello che resta da dire, lo diremo domattina
Stasera ho voglia di cantare, di gridare, di ballare in riva al mare

Stasera ho voglia di cantare, di gridare e poi ricominciare
Stasera ho voglia di cantare, di gridare e poi ricominciare

1 Commento

Archiviato in musica, pensieri, Uncategorized

La domenica sera

Per la categoria “le coincidenze”, ho appena finito di leggere “Cuccioli”, ultimo libro di Maurizio De Giovanni.
Perchè coincidenze? Perchè il libro termina proprio con una riflessione sulla domenica sera (oggi, per l’appunto).
Vi ripropongo giusto una frase, augurandovi buona domenica sera 😊

E alla fine se ne va, la domenica sera.
Lasciando un senso. di vuoto e di perduto, a volte. E altre volte lasciando segni indelebili sulle anime, sui cuori, perfino sulle lenti.
Perchè la domenica sera è diversa da ogni altra sera.
Perciò attenti a non finirci dentro.

Lascia un commento

Archiviato in diario, libri, pensieri, riflessioni, Uncategorized

Le donne difficili

Ho visto di recente a teatro “Femmene” di Nunzia Schiano (poliedrica attrice che noi tutti conosciamo soprattutto come “la mamma di Siani” nel film cult “Benvenuti al Sud”).
Spettacolo molto bello: fa ridere e riflettere. E io sono rimasta molto colpita dalla lettura di un testo che non conoscevo: si intitola “Le donne difficili”. Perchè in fondo capita a tutte prima o poi di sentirsi donne difficili…

Sono le donne difficili quelle che hanno più amore da dare, ma non lo danno a chiunque.
Quelle che parlano quando hanno qualcosa da dire.

Quelle che hanno imparato a proteggersi
e a proteggere.

Quelle che non si accontentano più
.
Sono le donne difficili, quelle che sanno distinguere i sorrisi della gente, quelli buoni da quelli no.

Quelle che ti studiano bene, prima di aprirti il cuore
.
Quelle che non si stancano mai di cercare qualcuno che valga la pena.
Quelle che vale la pena.
Sono le donne difficili, quelle che sanno sentire il dolore degli altri.
Quelle con l’anima vicina alla pelle.
Quelle che vedono con mille occhi nascosti.

Quelle che sognano a colori
.
Sono le donne difficili che sanno riconoscersi tra loro.
Sono quelle che, quando la vita non ha alcun sapore, danno sapore alla vita.

Lascia un commento

Archiviato in amore, citazioni, diario, emozioni, pensieri, Uncategorized

La vita com’è – Max Gazzè (altra pausa musicale)

Ciao. Sono sempre io. E prima di creare un blog dall’aspetto almeno apparentemente professionale (comunicando.zero), aggiornavo questo spazio con una certa frequenza sui temi più disparati (e a volte anche disperati).
Poi man mano questo spazio sta diventando sempre più un archivio di vecchi pensieri e un contenitore musicali, con canzoni che – in vari momenti – sento più mie.
E allora oggi vi devo proporre quella che per me è un tormentone al 100%: La vita com’è. Non so voi, ma io, dopo averla ascoltata la prima volta, devo sentirla almeno un paio di volte prima di smettere. Sembra quasi una droga. Max Gazzè si è superato questa volta, devo ammetterlo.

La vita com’è (Max Gazzè)

Se fossi qui dipenderei dalle tue tenerezze
dette sul collo a bassa voce ma lo sai
l’amore porta guai, si perde quasi sempre c’è gente
che facile non si riprende più
ma tu, guarda me, prendo tutta la vita com’è
non la faccio finita ma incrocio le dita e mi bevo un caffè

Ammazzo il tempo provando con l’auto meditazione canto un po’ nella testa (uh-uh-uh-uh)
e mi rimetto ripulendo il mio salotto dal terribile ricordo che resta di te

Se fossi qui mi lascerei tentare dalle tue carezze
però ringrazio Dio che non ci sei
l’amore fa per noi ma separatamente
c’è gente che come me non si riprende mai, lo sai
guarda te questo straccio di vita cos’è
non la faccio finita soltanto perché è pronto un altro caffè

Ammazzo il tempo provando con l’auto meditazione canto un po’ nella testa (uh-uh-uh-uh)
e mi rimetto ripulendo il mio salotto dal terribile ricordo che resta di te

Indifferente che mente c’è l’eco di quelle malelingue che
mi han detto ci sono cose su di lei che è meglio non sapere mai
sai che ricordo mi resta di noi
e mi rimetto ripulendo il mio salotto dal terribile ricordo che resta di te

Guarda me, prendo tutta la vita com’è
non la faccio finita ma incrocio le dita e mi bevo un caffè

Ammazzo il tempo provando con l’auto meditazione canto un po’ nella testa (uh-uh-uh-uh)
e mi rilasso finché non avrò più addosso quel terribile ricordo rimasto di te

Indifferente che mente c’è l’eco di quelle malelingue che
mi han detto ci sono cose su di le che è meglio non sapere mai
sai che ricordo mi resta di noi
ma ci son cose su di me che forse non ci crederai
sai che ricordo ti resta di noi

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

2012 in review

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

600 people reached the top of Mt. Everest in 2012. This blog got about 5.600 views in 2012. If every person who reached the top of Mt. Everest viewed this blog, it would have taken 9 years to get that many views.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

2011 in review

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2011 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

A San Francisco cable car holds 60 people. This blog was viewed about 3.500 times in 2011. If it were a cable car, it would take about 58 trips to carry that many people.

Click here to see the complete report.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

2010 in review

The stats helper monkeys at WordPress.com mulled over how this blog did in 2010, and here’s a high level summary of its overall blog health:

Healthy blog!

The Blog-Health-o-Meter™ reads Wow.

Crunchy numbers

Featured image

A helper monkey made this abstract painting, inspired by your stats.

A Boeing 747-400 passenger jet can hold 416 passengers. This blog was viewed about 3,800 times in 2010. That’s about 9 full 747s.

 

In 2010, there were 94 new posts, growing the total archive of this blog to 124 posts. There were 16 pictures uploaded, taking up a total of 7mb. That’s about a picture per month.

The busiest day of the year was March 21st with 82 views. The most popular post that day was E’ primavera, svegliatevi bambine!.

Where did they come from?

The top referring sites in 2010 were mariasiano.info, facebook.com, it.wordpress.com, sirenapartenope.blogspot.com, and giaquinto.info.

Some visitors came searching, mostly for barruggi, ciro caravano, è primavera svegliatevi bambini, salvadanaio elettronico, and e’ primavera svegliatevi.

Attractions in 2010

These are the posts and pages that got the most views in 2010.

1

E’ primavera, svegliatevi bambine! March 2010

2

Ciro Caravano e la passione per la musica a cappella – MusicateneoMagazine January 2010
2 comments

3

uomini con bermuda e sandali June 2010
11 comments

4

About me August 2009
2 comments

5

la maledizione del cv europeo February 2010
3 comments

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

Hello world!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

1 Commento

Archiviato in Uncategorized