Qual è il giorno della vostra vita che rendereste eterno?

Sto trascurando troppo questo blog. Non ricordare più la password per l’accesso è già sintomatico di trascuratezza; notare poi che c’è solo un visitatore incallito che da due giorni passa da queste parti è proprio una conferma: devo tornare ad aggiornare questo blog simpaticamente incasinato, oltre che sfogatoio di varie emozioni.
Un dubbio mi assale e mi tormenta in questo istante: ma secondo voi il solo, unico e anonimo visitatore è sempre lo stesso? O sono due sporadici che di tanto in tanto chissà come si trovano a passare da queste parti? Il dubbio c’è. Chi lo scioglie!?
Vabbè, prima che cominciate a pensare che in questa pausa/assenza da Pensieri in disordine io sia diventata ancora più folle, torno seria (chissà se lo sono mai stata da queste parti!).
L’ispirazione viene da un articolo di Massimo Gramellini che oggi su La Stampa, nella consueta rubrica “Buongiorno” che io leggo assiduamente (scrive divinamente. Se non lo leggete solitamente cominciate a farlo), ci ricorda che domani mancheranno due mesi esatti alla presunta fine del mondo. Gramellini propone ai suoi affezionati lettori della rubrica “Cuori allo specchio” di aiutarlo a fare le valige, ricordando il giorno della loro vita che intendono portarsi dietro. E voi, quale giorno vorreste portare con voi? rendere unico e indimenticabile oltre che eterno?
Lo ammetto, la curiosità mi assale, così come la voglia di dire la mia.
Per ora resisto. Aspetto di leggere i giorni degli altri per poi cominciare a pensare – per come sono fatta – che è meglio scriverlo sul mio blog il giorno che vorrei portare con me per sempre; gli altri scrivono sempre troppo bene! Anzi, a pensarci bene, il giorno che voglio rendere eterno me lo porto con me e lo custodisco caramente. In fondo, mi tocca ammetterlo, ne sono gelosa.

Due consigli musicali sull’argomento.

“Fino alla fine del mondo” di Gianni Morandi, una delle canzoni più romantiche che io conosca

“Il giorno dei giorni”, colonna sonora di un anno particolare della mia vita; una di quelle canzoni che dà la carica

Annunci

3 commenti

Archiviato in amore, citazioni, diario, domande, emozioni, ironia, musica, pensieri, ricordi, riflessioni

3 risposte a “Qual è il giorno della vostra vita che rendereste eterno?

  1. Non saprei proprio… sono tanti i giorni a me cari. Se proprio devo sceglierlo, il giorno in cui ho incontrato mio marito, non per romanticheria, ma perché è stato troppo inaspettato, sapevo della sua esistenza da quattro anni ma nessuno degli amici in comune ci aveva mai presentati, Proprio quella sera qualcosa avvenne: lui non doveva essere neanche lì ma a casa a guardare juventus-inter, io, invece, a treatro.

  2. Per me, il giorno in cui vivevo nell’illusione che una persona speciale che ho incontrato fosse davvero speciale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...