festeggiare il lavoro? oggi? mah!

Avvertenza per i naviganti e per i lettori: probabilmente questo post risulterà impopolare per la maggioranza di voi; demagogico per qualcun altro; folle e senza senso per altri.

Che senso ha la festa del lavoro nel 2012? Che senso ha festeggiare questa giornata in un momento così particolare e delicato per la nostra Italia?

“La Festa del lavoro o Festa dei lavoratori è una festività celebrata il 1º maggio di ogni anno che intende ricordare l’impegno del movimento sindacale ed i traguardi raggiunti in campo economico e sociale dai lavoratori”.

Che traguardi abbiamo raggiunto, aggiungendoli a quelli storici, per festeggiare questa giornata?

Forse c’è bisogno di elencare alcune delle notizie che leggiamo sui giornali solo nei giorni che precedono il 1° maggio:

1. Allarme Onu, disoccupazione al 9,7%

2. I giovani che “neet” (che non lavorano, non studiano e non frequentano corsi di formazione) hanno raggiunto quota 1,5 milioni

3. Situazione lavoro allarmante. I dati del 2008 raggiungibili solo nel 2016 (e, aggiungo io, non è che nel 2008 si stesse particolarmente bene!)

Tutto questo senza dimenticare il triste capitolo delle morti e degli incidenti sul lavoro, il lavoro nero (una vera e propria piaga della società che colpisce ogni settore), e tutti i suicidi degli ultimi tempi, imputabili in qualche modo alla situazione disperata economica e lavorativa assieme.

Mi fermo qui. E’ solo un elenco, assieme a tante altre cose non dette, degli elementi per cui ritengo che in questo 1° maggio ci sia veramente poco da festeggiare. Ma tanto, veramente tanto, su cui riflettere.

Annunci

3 commenti

Archiviato in diario, domande, notizie, pensieri, riflessioni

3 risposte a “festeggiare il lavoro? oggi? mah!

  1. A

    Non ha alcun senso festeggiarlo….da almeno vent’anni.
    Non ha alcun senso festeggiarlo da quando l’unica attività sindacale esistente e tangibile è quella dell’organizzazione del concertone del primo Maggio.
    Da quando i leader sindacali fanno politica e ogni azione in difesa dei lavoratori viene barattata con comode poltrone per se ed i propri figli.
    Il sindacato è morto esattamente come la coscienza civile degli Italiani quindi sarebbe più opportuno festeggiare il fallimento del nostro sistema democratico e sociale.

  2. A

    Tristezza…è più amarezza ciò che sento…. L’amarezza derivante da un insopportabile senso d’impotenza….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...