pensieri in disordine (in trasferta)

 

Il mare, la spiaggia deserta, una sedia abbandonata, una giornata di freddo pungente adorabilmente scaldata dal sole: quale luogo migliore per riflettere?

Ed è così che i “pensieri in disordine” approdano in spiaggia, si fermano a riflettere adagiandosi comodamente su questa sedia. E presente, passato e futuro si intrecciano in una riflessione senza tempo e senza spazio. Perchè i pensieri sono proprio così: disordinati!

 

Annunci

3 commenti

Archiviato in diario, emozioni, pensieri, riflessioni

3 risposte a “pensieri in disordine (in trasferta)

  1. Parlare del mare a fine novembre è tra le cose più piacevoli che ci possano essere…

  2. ecco non posso dargli torto…..
    anche a me è capitato basta trovare buona compagnia e potresti parlare all’infinito 🙂

  3. Grazie dei commenti e della visita, ragazzi. Cosa dire… Concordo appieno! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...