Il movimento APP (Anti Power Point)

L’argomento – devo ammetterlo – nonostante l’ora tarda, stimola parecchio la mia curiosità. Parliamo di Power Point. Ricordate le lezioni più assurde delle materie più noiose all’università? Qual era il loro tratto distintivo? Io lo ricordo benissimo: le presentazioni in Power Point! Le lezioni con le presentazioni erano sostanzialmente divise in due categorie: quelle con delle slide infinite, che a leggerle dall’ultimo banco c’era bisogno del binocolo; e quelle delle slide tanto sintetiche che sintetizzavano perfino i titoli dei paragrafi. E ricordate le sfacchinate per stampare tutte le slide da studiare in vista degli esami? La mia stampante – ve lo confessa – ricorda tutto nei minimi dettagli!

Volete mettere il fascino di una lezione trasmessa dal prof che parla entusiasta della propria materia con quella di chi si limita a leggere – e se vi va bene a integrare – delle noiosissime slide?

Bene, adesso apprendo che in Svizzera hanno addirittura creato un movimento che si chiama Anti Power Point Party e che si propone di “frenare il tempo perso nell’economia, nell’industria, nella ricerca e nelle università”. Io sono d’accordo. E voi?

Annunci

1 Commento

Archiviato in diario, domande, libri, notizie, pensieri, ricordi, riflessioni, tecnologia

Una risposta a “Il movimento APP (Anti Power Point)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...