tipi da spiaggia

Siete pronti?

Torna il caldo, la bella stagione, le gite fuoriporta, le giornate al mare e tornano i tipi da spiaggia!

Chi di voi non si è mai imbattuto in un tipo da spiaggia? Suvvia, pensateci, non deve essere stato troppo difficile!

Le tipologie sono varie: si parte dall’ultrapalestrato che non perde occasione per mettere in mostra i muscoli “guadagnati” dopo dure sedute in palestra durante l’inverno per finire alla belloccia di turno che con un costume  che dire succinto è un eufemismo crede di calamitare su di sé le attenzioni di tutta la spiaggia.

Ma le tipologie riguardano anche coloro che mettono in mostra in maniera impietosa pancette duramente conquistate durante l’inverno passato a mangiare prelibatezze culinarie di ogni tipo (il caso della sottoscritta) con il grasso che dalla pancia clamorosamente oltrepassa l’elastico del bikini per riversarsi sopra in maniera impietosa! 😦

Che dire, poi, dei bambini che, giustamente dico io, scambiano la spiaggia per la loro cameretta o sala giochi disseminando ovunque secchielli, palette e giocattoli di ogni tipo?

E vogliamo parlare del look di uomini che scendono in spiaggia credendo di somigliare vagamente all’uomo della pubblicità “Light Blue D&G”(niente pubblicità, ma serve a dare l’idea della persona di cui parlo)? Dovremmo ricordare loro che spesso di simile hanno solo il colore del costume: un bianco color mutanda!? 😀

C’è poi il tipo intellettuale, quello che con una certa nonchalance inforca gli occhiali, prende la sedia e si piazza di fianco all’ombrellone con un libro di almeno 800 pagine in mano, pronto a leggerlo (o a far finta di leggerlo) in una sola mattinata.

Pensavo di aver categorizzato tutti. E invece mi mancava qualcosa: l’intellettuale che legge in acqua immerso in mare fino all’altezza dei fianchi, con il libro in una mano e il cellulare in un’altra. Ah, dimenticavo: legge e contemporaneamente cammina in acqua con occhiali da sole al naso e atteggiamento da star. Io guardo queste scene e mi chiedo: ma uno che va a mare per stare in acqua e divertirsi no, eh? In realtà mi chiedo anche un’altra cosa: ma queste persone non inciampano mai lungo le loro passeggiate? 😛

Basta, stop. Sto diventando troppo cattiva! 😦

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in diario, ironia, libri, moda, pensieri, riflessioni, vacanze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...