geolocalizzazione e social network

La geolocalizzazione dei post sui social network più in voga del momento mi spinge a una domanda obbligatoria: possibile che non si abbia più niente di privato?

Invochiamo continuamente la privacy e  allo stesso tempo siamo sempre pronti a sbandierare la vita privata all’esterno. Contraddizione dei tempi moderni: invoco la privacy ma spiattello dove sono, cosa faccio e con chi sono tramite social network (dove non c’è solo la mia cerchia di amici fidati).

Credo ci sia bisogno di analizzare cosa c’è in fondo a questa smania di rendere pubblico il proprio privato. Che senso ha aggiornare il proprio stato Facebook su cose inutili dal proprio Smartphone? E, ancora peggio, che senso ha dire dove ci si trova in un determinato momento?

Manie di protagonismo; io le interpreto così.

Mi auguro non sia vero quello che leggo da un po’ di tempo sui quotidiani: giovani che scattano foto, escono e incontrano gente con un solo scopo: aggiornare la proria pagina Facebook. Forse questo è un paradosso, ma la realtà è tanto diversa? Io mi auguro di sì! 😉

 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in domande, riflessioni, tecnologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...