Monte Gelbison

Ci sono dei posti particolari, scoperti spesso quasi per caso, che diventano i luoghi dell’anima. Ci sono delle bellezze naturali e paesaggistiche a portata di mano che neanche immaginiamo. C’è il fascino della gita, la devozione del pellegrinaggio, la gioia dello scoprire un territorio incontaminato e, in alcuni casi, l’emozione di chi sente di dovere un grazie particolare a qualcuno lassù.

La Madonna del Monte Gelbison

Il Monte Sacro è soprattutto questo, ma non solo. E’ una chiesetta costruita in tempi imprecisati sul cucuzzolo di una montagna, a 1707 metri sul livello del mare, che domina incontrastata tutto il Cilento, la Lucania e la Calabria. E’ la “casa” della Madonna di Novi Velia, una delle sette sorelle cilentane, la “mamma schiavona”, quella, l’unica delle sette sorelle, con il volto scuro. E’ la meta di pellegrinaggi da ogni dove con fedeli che percorrono a piedi stretti e ripidi sentieri che portano fino al Santuario. E’ l’emozione di una gita di devozione che si svolge annualmente con i ritmi scanditi dagli strumenti musicali tipici della tradizione locale e da canti intonati in onore della Vergine del Monte Sacro. E’ l’incanto di un panorama mozzafiato che, dall’alto dei 1707 metri nel comune di Novi Velia, consente una vista su tutto il golfo, come in un orizzonte senza limiti (in giornate chiare si distingue nettamente anche la costa calabra). E’ la sensazione di essere in cima al mondo, osservando le nuvole in basso, che coprono parte del paesaggio, e il sole che splende alto nel cielo e si riflette sulla bellezza di una chiesa dall’aspetto semplice ma preziosa.

La chiesa di Novi Velia, a quindici chilometri di distanza dal centro della città (una stradina piena di curve e con salite che toccano il 12%), resta aperta soltanto quattro mesi ogni anno. Maggiori informazioni (poche rispetto alla bellezza del posto) sono disponibili on line qui.

Le parole sono poche per descrivere la bellezza dei luoghi e il senso di spiritualità e religione che si respira, lasciamo spazio a qualche scatto che, comunque, non rende giustizia a quanto è possibile ammirare e sentire personalmente.

capo Palinuro

capo Palinuro

Casalvelino

Annunci

1 Commento

Archiviato in diario, ricordi, vacanze, viaggi

Una risposta a “Monte Gelbison

  1. carissimi mi farebbe piacere ricevere dei libretti di preghiere mi farebbero molto piacere e devo dire che avete un santuario bellissimo vi ringrazio e vi abbraccio da antonella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...