le notizie che ti cambiano la vita :-P

Sono a caccia di notizie stamattina. Eppure ne avrei di cose da fare: il nuovo magazine è sulla scrivania che mi osserva da una mezzoretta, pronto ad essere corretto per la seconda volta prima della stampa e delle super-mega-correzioni generali; il libro che sto leggendo – “Il posto di ognuno. L’estate del commissario Ricciardi”, forse il più bello dei tre – mi attende con aria paziente; e mi aspettano anche testi e materiale da studiare. Ma oggi più che mai la vena di reporter che c’è in me vaga alla ricerca di notizie da commentare, siano esse curiose, stravaganti, importanti…

Sono sincera: mi preparavo ad un approfondimento sul tema delle intercettazioni, vagando tra il rinnovato sito di Repubblica (non mi piace, ma credo sia questione di abitudine) e quello del Corriere della sera (aggiornato dopo lo sciopero di ieri).

Mentre cerco la notizia che più mi interessa, mi imbatto in quelle news che ti cambiano la vita: Piersilvio irrompe a Verissimo e regala tre rose alla Toffanin.

Sia chiaro: non ho nulla contro Piersilvio e Silvia (già che ci siamo, li chiamo anche io per nome); ma vedere un pezzo, corredato da fotogallery, sulla dichiarazione d’amore in tv a Verissimo mi pare davvero troppo. Io non ho avuto la fortuna di assistere dal vivo a questa scena. Ma scommetto che ci sarà stato il picco di ascolti in quell’occasione. D’altronde mica capita tutti i giorni che, mentre conduci una trasmissione, si presenta il tuo fidanzato con tre rose (una per la conduttrice, una per la fidanzata e una per la mamma?)

Alzi la mano la donna a cui non avrebbe fatto piacere una cosa del genere. Ma come si fa?

Io la alzo la mano, chiedendomi: era tanto necessario spettacolarizzare anche un semplice omaggio floreale?

Annunci

2 commenti

Archiviato in amore, ironia, notizie

2 risposte a “le notizie che ti cambiano la vita :-P

  1. Ad essere sincera a me è piaciuta tantissimo la scena, meno la spettacolarizzazione di un amore già sotto i riflettori. la vita privata e la pubblica non esistono più questo forse il dato veramente triste…

    • barruggi

      Il problema secondo me è che il confine pubblico/privato non c’è più; ma questa volta è così per volontà dei protagonisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...