l’elogio della carcioffola arrustita

Breve premessa: i miei ultimi post hanno tutti carattere culinario. Non so perché: in questo periodo dell’anno mi attrae tutto ciò che ha a che fare con il cibo! 😉 Sarà perché in questi giorni non si fa altro che mangiare, che il cibo è oramai al centro di tutti i miei discorsi… Insomma, l’ispirazione c’è e io mi lancio: parliamo dei carciofi arrostiti.

Il mio è un vero e proprio elogio della carcioffola arrustita. Un elogio dei sapori, dei colori e dei profumi che caratterizzano la mia terra nella settimana di Pasqua. Un quadro fatto di tanto fumo che sale dalla furnacella e che si diffonde lungo tutta la città, attraverso i vicoli storici del paese, quelle zone in cui le tradizioni sembrano messe sotto una campana di vetro per paura di romperle o di contaminarle. E’ il ritratto di una città che si sveglia all’alba per preparare il pranzo caratteristico dei giorni di festa e che ti stupisce ancora quando, passeggiando per le strade del centro, senti il profumo inebriante dei carciofi che vola verso il cielo e che funge quasi da area di delimitazione tra chi le tradizioni le ha conservate e chi, in segno della modernità che avanza, si piega poco alle pratiche culinarie più apprezzate nella zona.

Se dovessero chiedermi il simbolo della mia Pasqua, non avrei dubbi: il carciofo arrostito. Non voglio essere profana nei confronti di una delle festività religiose più importanti, né sottovalutare i simboli culinari della festa per eccellenza (uova, pastiere, rustici, casatielli…). Il carciofo arrostito ha tutto un fascino, un profumo e un sapore particolare; niente a che fare con tutte le altre delizie che si preparano in questo periodo dell’anno.

Il profumo inebriante del carciofo arrostito – nel periodo di Pasqua che nella mia città è anche una gustosa anticipazione della Madonna delle galline – invade la tavola ad ora di pranzo e le case durante la giornata, mentre ogni massaia che si rispetti è alle prese con la brace, i carboni, il fuoco ed i carciofi, da condire con olio, aglio fresco, prezzemolo e pepe…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in diario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...