il giornalismo all’epoca dei social network

Alla luce degli ultimi fatti di cronaca si rende necessaria una riflessione sui social network e sul ruolo che questi svolgono nel mondo dell’informazione.

Ieri, per la prima volta, ho appreso una notizia dai social network prima che da un organo di informazione e, tempestività ancora maggiore, prima ancora che da un comunicato stampa ufficiale.

Ho riflettuto a lungo sulla vicenda e sulla considerazione che poteva scaturire da questo avvenimento. Ci riflettevo ancora qualche minuto fa, quando ho aperto il sito del Corriere della sera. Il titolo di apertura del giornale, dedicato alla forte scossa di terremoto in Cile, richiama anche Twitter. Perché? Perché i nuovi mezzi di comunicazione, il social network del cinguettio in particolare, pare stiano facilitando la diffusione di informazioni in diretta dal luogo della catastrofe.

L’ultima trovata è rilanciare in rete sempre tramite Twitter (vedi Corriere) i messaggi di coloro che aggiornano il proprio stato dando informazioni su quanto accade nella zona della forte scossa di terremoto. Ho letto qualche tempo fa di una giornalista che cerca i terremoti proprio su Twitter. Un modo per fare informazione, per fornire indicazioni utili ai parenti, amici e conoscenti delle persone che si trovano nelle zone colpite da catastrofi, per aggiornarli sulla situazione…

E se fosse solo un modo per spettacolarizzare il tutto? Io lancio la provocazione.

Preferisco pensare, però, che non sia così. Preferisco immaginare gli scenari sempre migliori di un’informazione generazione web 2.0; un’informazione che può venire dal basso, un giornalismo partecipativo con il microblogging, forse con prospettive e novità più interessanti di quelle del classico mondo dell’informazione. Certo, un’informazione di questo tipo implica considerazioni e prospettive completamente nuove che riguardano la credibilità, le fonti e la professione. Ma questa è un’altra storia…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in informazione, riflessioni, tecnologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...