‘e cos’ stort nun m’ fir ‘re vrè :)

Mentre il web ed i blog sono pieni di post musicali, con particolare riferimento a Sanremo e al caso Morgan (vi prego, non parliamone più), e a post su San Valentino, io vado controcorrente. Il mio post si intitola (e non “s’intitola” come da qualche tempo i giornali scrivono con un profondo senso dell’orrore): ‘e cos’ stort nun m’ fir ‘re vrè (non sopporto le cose storte – traduzione per chi ha poca dimestichezza con la lingua napoletana). Eh sì, questo, da un po’ di tempo, sembra essere il mio motto. Vedo cose storte dappertutto, noto che il mondo sembra sempre più alla rovescia e che gli altri, invece di cercare di raddrizzarlo, remano sempre per far andare le cose più storte di come stanno.

Il ragionamento è un po’ complesso forse perché astruso e basato su concetti poco pratici. E’ un po’ come quelli che potrebbero dire una cosa in quattro parole ma ci girano attorno per mezz’ora circa… Che cosa intollerabile!

Dove sta il problema?

Fino a qualche anno fa credevo di poter raddrizzare le cose storte da sola; purtroppo però mi sono resa conto solo adesso che da sola nun c’ha pozz mai fa’. Quindi, davanti a me ho due soluzioni:

a) mi adeguo alla massa pur rimanendo delusa?

b) resto fermamente convinta delle mie idee e resto una idealista delusa?

La scelta non è semplice. Mi prendo una pausa di riflessione ma continuo ad esclamare che io ‘e cos’ stort nun m’ fir ‘re vrè!

mondo alla rovescia

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in diario, ironia, riflessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...